Distretti


L’ATS della Montagna è articolata in due distretti denominati rispettivamente Distretto Valtellina Alto Lario (VAL) e Distretto Valcamonica (VCS) corrispondenti, come previsto dall’Art. 7 bis della L.R. 23/2015, alle due ASST del territorio. Il Distretto Valtellina Alto Lario è articolato in due ambiti distrettuali denominati Valtellina  (VALT) e Medio Alto Lario (MAL).

L’articolazione dell’ATS in Distretti e Ambiti Distrettuali è definita tenuto conto delle caratteristiche socio demografiche del territorio che vede l’aggregazione delle tre aree del distretto Medio Alto Lario dell’ex ASL di Como, dell’ex ASL di Sondrio e dell’ex ASL Vallecamonica Sebino, che storicamente si caratterizzano anche come bacini territoriali omogenei per la presenza di unità d’offerta e riferimenti istituzionali per l’accesso ai servizi da parte dei cittadini.

I  Distretti  afferiscono gerarchicamente  alla Direzione Generale e funzionalmente alla Direzione Sociosanitaria per le funzioni specifiche di supporto al governo territoriale ed alla  programmazione per l’integrazione delle prestazioni sociosanitarie con quelle sociali.

I Distretti svolgono in particolare le funzioni di cui di cui all’Art. 7 bis della Legge 23/2015 e partecipano alla cabina di regia, dando attuazione, sul territorio di propria competenza, alle funzioni del Dipartimento della Programmazione per l’integrazione delle Prestazioni Sociosanitarie con quelle Sociali, interagendo con tutti i soggetti erogatori e con il coinvolgimento, per i servizi di competenza, degli altri attori presenti sul territorio (uffici di piano e sindaci, associazioni di categoria, associazioni di volontariato, terzo settore, ecc.), al fine di realizzare la rete d’offerta territoriale atta ad assicurare la funzione di governo del percorso di presa in carico della persona nei servizi sanitari, sociosanitari e sociali.

Print Friendly, PDF & Email