Assistenza a lungo termine. Esperienza e professionalità dell’ATS

“Le evidenze del progetto Arianna” questo il titolo dell’intervento che il Direttore Socio Sanitario dell’ATS della Montagna, Fabrizio Limonta, ha tenuto a Roma nell’ambito del convegno promosso da “Italia Longeva” e rivolto a tutti i professionisti dell’assistenza a lungo termine. Il progetto “Arianna”, condotto a livello nazionale e finalizzato a sperimentare un modello integrato della presa in carico domiciliare di persone in stato di cronicità avanzata, con limitata aspettativa di vita, ha avuto fra i vari obiettivi, quello di incrementare le politiche, quindi lo sviluppo, di servizi strategici a favore della popolazione anziana in condizioni di fragilità.

Nello specifico il Direttore Socio Sanitario dell’ATS della Montagna, Fabrizio Limonta, in quanto epidemiologo, si è occupato, nell’ambito dello sviluppo del modello organizzativo, degli strumenti di valutazione dei risultati del progetto e quindi di utilizzo dei dati raccolti, di elaborare gli indicatori utili al miglioramento della qualità dei servizi ed alla programmazione di sistema.

“Questa operazione è diretta a creare dei protocolli di ricerca per sviluppare modelli organizzativi dei servizi che sempre di più dovranno rispondere a bisogni complessi, quindi alle cronicità – spiega il Direttore Socio Sanitario dell’ATS della Montagna, Fabrizio Limonta – prevedendo, quindi, un’integrazione fra tutti i soggetti istituzionali e multi professionali. E’ stato un anno e mezzo di studio molto interessante e i dati, quindi i risultati da me analizzati, confermano la bontà del progetto”.

Print Friendly, PDF & Email