Giornata Mondiale contro l’AIDS, l’ATS della Montagna in prima linea a favore dei giovani 


Come è ormai noto il 1° dicembre ricorre la Giornata Mondiale contro l’AIDS. Un momento di informazione e riflessione importante per accrescere la consapevolezza di come l’AIDS abbia assunto, nel corso del tempo, le proporzioni di una vera e propria epidemia a livello mondiale. Come sempre i dati aiutano a capire. Dall’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità pubblicato sul sito del Ministero della Salute, nel 2016 si è osservata a livello nazionale una lieve diminuzione del numero di nuove diagnosi e dell’incidenza dell’infezione da HIV, attualmente pari a 5,7 nuovi casi ogni 100.000 residenti. Tra le nazioni dell’Unione Europea, l’Italia si trova al 13° posto in termini di incidenza. La Lombardia, insieme a Lazio, Marche e Toscana, è una delle regioni ad incidenza più alta (6,7 nuovi casi/100.000 residenti). Nel 2016 le persone che hanno scoperto di essere HIV positive erano per lo più maschi (76,9% dei casi) di tutte le età, in particolare dai 30 ai 40 anni. L’incidenza più alta è stata osservata tra le persone di 25-29 anni (14,7 nuovi casi ogni 100.000 residenti). Ogni anno, nel territorio dell’ATS della Montagna, si riscontrano nuovi casi, dovuti soprattutto a rapporti sessuali non protetti: dal 01.07.2017 ad oggi ci sono stati 6 nuovi casi di infezione da HIV e 3 casi di AIDS notificati.

Iniziative ATS della Montagna 


Da una sinergia di intenti dell’ATS della Montagna con i Giovani di Croce Rossa Italia, con l’appoggio dell’Ufficio Scolastico Territoriale, nasce anche quest’anno un’iniziativa per la Giornata Mondiale contro l’AIDS rivolta agli studenti Valtellinesi. 
I Giovani di Croce Rossa hanno organizzato un incontro informativo sulle Malattie sessualmente Trasmissibili (MTS) rivolto alle classi degli Istituti Superiori di Sondrio a partire dalle 8.00 di giovedì 29 novembre 2018, con tre momenti che li porteranno a sensibilizzare circa 900 loro coetanei, insieme ai Dirigenti e ai Professori degli Istituti Superiori ITIS De Mattei, IT De Simoni – Quadrio, del Liceo G. Piazzi – G. Lena Perpenti e dell’Istituto Professionale Besta – Fossati. L’ATS della Montagna sarà presente nel cortile del Campus e si occuperà di effettuare il Test Rapido Salivare per l’HIV con annessa attività di counseling. Anche nel territorio della Vallecamonica saranno organizzate diverse iniziative che vedono il coinvolgimento di Enti e Associazioni. Il 1° dicembre vi sarà infatti la possibilità di effettuare il Test Rapido Salivare con annessa attività di counseling dalle ore 20.00 alle ore 22.00  presso il piazzale autostazione di Darfo Boario Terme in collaborazione l’Associazione Equanime e il Comune di Darfo. Al fine di coinvolgere la popolazione giovanile sarà proposto anche un momento di intrattenimento musicale. Nei giorni precedenti in collaborazione con ASST Valcamonica saranno trasmessi servizi informativi a cura delle tv locali ai quali prenderà parte il medico infettivologo Andrea Patroni.  Durante tutto il mese di dicembre saranno accolte le classi aderenti al progetto “Spazio Adolescenti” presso i consultori dell’ASST Valcamonica e nell’occasione sarà consegnato il materiale informativo predisposto allo scopo di fornire informazioni sui servizi territoriali esistenti. La Direzione dell’ATS, ribadendo l’importanza della prevenzione, ricorda che è possibile, in qualsiasi momento, rivolgersi alle sedi del Dipartimento di Prevenzione dell’ATS per ricevere informazioni, per un colloquio o per effettuare gratuitamente e in forma anonima, il test per l’HIV.

 

HIV DARFO_Locandina

HIV SONDRIO_Locandina

Print Friendly, PDF & Email