Ottobre in Rosa, cresce la cultura della prevenzione

Da 12 camminate nel 2017 a 16 nel 2018 tra cui una biciclettata e una camminata di nordic walking  e da 19 eventi a 42. Ottobre è un mese decisamente intenso e nel segno del rosa in tutto il territorio dell’ATS della Montagna. Da fine settembre a metà novembre è un susseguirsi di iniziative dedicate alla prevenzione nella sua più ampia accezione: l’Ottobre in Rosa è cresciuto e la cultura della prevenzione ha davvero fatto scuola. “Stile di vita sano in ogni gesto quotidiano” è lo slogan di questa edizione 2018 alla quale hanno preso parte sotto la regia della Direzione Sanitaria dell’ATS della Montagna oltre 70 associazioni, 30 comuni, diversi enti pubblici per non parlare della moltitudine di volontari. “L’Ottobre in Rosa ha raggiunto una tale portata – spiega il Direttore Generale dell’ATS, Maria Beatrice Stasi  – che ogni anno non solo aumentano gli appuntamenti ma sono sempre più di spessore andando ad indagare particolari aspetti legati alla prevenzione grazie ad un calendario che prevede conferenze, lezioni di cucina, camminate, yoga della risata, mostre, cene salutari, spettacoli teatrali, concerti, sport e l’illuminazione di monumenti rappresentativi in tutto il territorio dell’ATS della Montagna. Basti pensare che quest’anno sono state illuminate di rosa anche le incisioni rupestri di Capo di Ponte, patrimonio Unesco oltre alle bellissime cascate di Piuro in Valchiavenna e solo per citare i due esempi più originali.  Il mio più grande grazie  – conclude il DG  – va a tutte le associazioni, ai comuni e agli enti così come ai volontari che hanno contribuito a rendere possibile tutto ciò”. Sono state distribuite oltre 6.000 brochure con il programma completo dell’Ottobre in Rosa così come numerosi gadget sono e saranno distribuiti nel corso delle manifestazioni.  Non solo, dallo scorso 17 settembre lo slogan dell’Ottobre in Rosa è presente sulle confezioni di latte fresco interno, nel formato da 1 litro della Latteria di Chiuro. Su 100.000 cartoni distribuiti nei negozi della provincia di Sondrio si trovano alcune simpatiche ma quanto mai utili indicazioni per la salute: “0 sigarette, 5 porzioni tra frutta e verdura al giorno, 30 minuti di attività fisica al giorno e sì alle campagne di screening dell’ATS, stile di vita sano in ogni gesto quotidiano”. Nessun evento è da trascurare, ma di certo farà piacere sapere che anche una big del nuoto del calibro di Federica Pellegrini ha accettato di buon grado di tenere a battesimo uno degli appuntamenti in calendario. La “divina” Fede sempre più spesso presente a Livigno con la Nazionale per intensi periodi di allenamento sarà la testimonial dell’iniziativa in programma il 26 e 27 ottobre all’Aquagranda. “Il filo rosa si sta intensificando di anno in anno  – dichiara il Direttore Sanitario dell’ATS, Lorella Cecconami  – segno che la cultura della prevenzione non solo ha fatto breccia ma è ormai ben radicata nel sentire comune. Sono felice di constatare  – aggiunge  – come ad ogni edizione cresca ed aumenti l’adesione ad un’iniziativa partita qualche anno fa per volontà di poco più di un gruppo di amici. Insomma, credo  – conclude il DS – che si possa sempre fare di più e meglio, ma che davvero si sia già percorso un bel pezzo di strada mettendo in atto, diffondendo e facendo dunque comprendere ed assimilare ai cittadini l’importanza e il valore enorme della prevenzione e di un corretto stile di vita”.

Print Friendly, PDF & Email