Dializzati: trasporti e rimborsi


Dialisi ospedaliera
Le persone dializzate che usano il mezzo proprio per recarsi in ospedale per effettuare il trattamento dialitico hanno diritto al rimborso chilometrico del percorso effettuato dal proprio domicilio al centro ospedaliero più vicino.

Cosa fare
L’interessato o un suo familiare deve presentare agli uffici dell’ASST di residenza la seguente documentazione:

  • domanda di rimborso trimestrale da compilare su apposito modulo disponibile presso gli uffici dell’ASST;
  • dichiarazione del numero di sedute effettuate, distinte per mese, rilasciata dal Centro Dialisi.

Nel caso in cui il trasporto debba essere effettuato in ambulanza, il Centro dialisi di riferimento certifica la condizione clinica e segnala agli uffici dell’ASST  di residenza i nominativi degli aventi diritto. Il trasporto, gratuito per l’assistito, viene garantito dalle associazioni di volontariato convenzionate.

Dialisi domiciliare
Alle persone che eseguono dialisi domiciliare viene erogata dall’ASST  una quota forfettaria mensile, a parziale rimborso dei costi sostenuti direttamente dal cittadino.

Cosa fare
L’interessato o un suo familiare deve presentare agli uffici dell’ASST  di residenza la domanda di rimborso trimestrale, da compilare su apposito modulo (modulo scaricabile mod 8).

Dove rivolgersi
Uffici dell’ASST di residenza

ASST Valtellina e Alto Lario

ASST Valcamonica

Print Friendly, PDF & Email