Medico di Medicina Generale e Pediatra di Famiglia


Il Medico di Medicina Generale e il Pediatra di Famiglia sono definiti “Medici di Assistenza Primaria”: sono coloro che educano gli assistiti alla salute, ne conoscono la storia clinica e definiscono il piano di cura più appropriato nel caso di malattia.
Il Medico di Medicina Generale assiste tutta la popolazione al di sopra dei 14 anni; il Pediatra di Famiglia quella fino a 14 anni. Qualora la famiglia lo desideri, nel periodo che va dai 6 ai 14 anni, la scelta è a discrezione fra Medico di Medicina Generale e Pediatra di Famiglia.

Ambulatorio e disponibilità

I Medici di Assistenza Primaria garantiscono gratuitamente ai propri assistiti le visite ambulatoriali per cinque giorni alla settimana, secondo un orario prestabilito che deve essere esposto nella sala d’attesa. Le visite sono eseguite negli orari di ambulatorio, ad accesso diretto o su prenotazione, in base all’organizzazione del medico.

I Medici di Medicina Generale garantiranno nei giorni prefestivi infrasettimanali l’apertura dell’ambulatorio la mattina, se previsto dal normale orario di attività.

Il Servizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica) sarà in ogni caso attivo dalle ore 10.00.

Visite a domicilio

Le visite domiciliari vengono garantite:
– in giornata se la richiesta è pervenuta entro le ore 10, dal lunedì al venerdì;
– entro le ore 12 del giorno successivo se la richiesta è pervenuta dopo le ore 10;
– la chiamata urgente, recepita, deve essere soddisfatta entro il più breve tempo possibile.
Le visite domiciliari, per le quali i Medici di Assistenza Primaria valutano sempre l’effettiva necessità, vanno richieste dalle ore 8 alle ore 10.

Prestazioni di particolare impegno professionale

Le prestazioni di particolare impegno professionale sono eseguite a domicilio o nello studio professionale del medico a seconda delle condizioni di salute dell’assistito.
Si elencano le principali: piccola chirurgia, fleboclisi, alcune vaccinazioni, iniezioni endovenose.
Le prestazioni seguenti, prescritte dal Medico di famiglia, devono essere preventivamente autorizzate dall’ASST:
ciclo di fleboclisi, ciclo di iniezioni endovenose, ciclo di aerosol effettuato nello studio del medico, vaccinazioni non obbligatorie.
Tali prestazioni sono totalmente gratuite per l’assistito poiché i Medici vengono rimborsati dall’ATS.

Assistenza domiciliare programmata

Garantisce accessi programmati del Medico di Assistenza Primaria al domicilio del paziente affetto da malattie che ne limitano l’autosufficienza.
Il programma di assistenza viene proposto dal Medico e concordato con il collega dell’ASST referente per il proprio territorio.
Gli accessi dei Medici di Assistenza Primaria sono completamente gratuiti per l’assistito.

Prestazioni gratuite

  • visite ambulatoriali e domiciliari a scopo diagnostico e terapeutico;
  • prescrizioni di farmaci, visite e prestazioni specialistiche, richieste di ricovero e cure termali;
  • certificati di malattia del lavoratore o dei figli;
  • certificazioni obbligatorie per legge ai fini della riammissione all’asilo nido, alla scuola materna, alla scuola dell’obbligo e alle scuole secondarie superiori;
  • certificazioni per lo svolgimento di attività sportive non agonistiche organizzate dagli Organi Scolastici, nell’ambito delle attività parascolastiche, se formalmente richieste dall’autorità scolastica;
  • visite occasionali a favore di assistiti temporaneamente in Italia in carico a Istituzioni Estere.

Prestazioni a pagamento

  • visite ambulatoriali e domiciliari richieste ed eseguite nei giorni e negli orari coperti dal Servizio di Continuità Assistenziale;
  • visite per coloro che si trovano occasionalmente fuori dal proprio comune di residenza;
  • certificati scolastici e sportivi (esclusi quelli espressamente previsti come gratuiti);
  • certificati per domanda di invalidità;
  • certificati per l’invio in soggiorno climatico o in colonia;
  • certificati ad uso assicurativo;
  • certificato di non contagiosità per gli addetti alle industrie alimentari;
  • ogni altra certificazione non prevista come gratuita.

Le tariffe delle prestazioni a pagamento sono stabilite autonomamente dal medico, nell’ambito del tariffario nazionale, con rilascio di ricevuta fiscale.

Diritti e doveri dell’assistito
La “fiducia” è alla base della scelta da parte del cittadino nei confronti del proprio Medico di Medicina Generale e/o Pediatra di Famiglia.

Diritti dell’assistito

  • rispetto dei diritti fondamentali della persona così come previsto dal codice deontologico che regola la professione medica;
  • trattamento e trasmissione riservata dei suoi dati;
  • informazione sulla diagnosi e sulla prognosi;
  • attività da parte del Medico improntata alla disponibilità, all’attenzione ai bisogni della persona in particolare nei confronti di coloro che necessitano di maggior protezione;
  • informazione rispetto alle procedure diagnostico-terapeutiche proposte dal proprio medico.

Doveri dell’assistito

  • rispettare la dignità e l’indipendenza professionale del proprio Medico di Medicina Generale e/o Pediatra di Famiglia;
  • non sollecitare il Medico alla prescrizioni di farmaci, accertamenti e/o visite se non ritenute necessarie dal medico stesso;
  • non sollecitare il Medico ad atti non coerenti con le indicazioni normative regionali e/o nazionali (es. prescrizione farmaci al di fuori delle indicazioni delle note A.I.F.A.);
  • non richiedere al Medico l’utilizzo di procedure per l’esecuzione di accertamenti e/o visite in tempi solleciti quando non ritenuto opportuno dal medico stesso (ci si riferisce anche all’utilizzo del contrassegno per le prestazioni “urgenti – differibili”);
  • non richiedere “impegnative a posteriori” per prestazioni di fatto già eseguite o richiedere al Medico impegnative per prestazioni già prenotate;
  • non richiedere “certificazioni” se non quelle riguardanti dati clinici che il Medico direttamente constatato;
  • non richiedere la prescrizione di specialità medicinali e presidi da utilizzare durante il ricovero;
  • non pretendere la trascrizione automatica delle proposte di accertamenti o di farmaci prescritte da altri medici.
Print Friendly, PDF & Email