Verifica ascensori


Per una corretta gestione utilizzare il browser firefox

L’ ascensore è annoverato fra gli impianti di trasporto maggiormente utilizzati al mondo.
La sicurezza negli ultimi decenni ha visto incrementare la progettazione, in sviluppi sempre maggiori, per il suo costante miglioramento.
Gli impianti più longevi nell’installazione, presentano rischi essendo stati costruiti in riferimento a standard di sicurezza che oggi non sono più attuali.
Per ridurre al minimo il rischio e per conformarli ai regolamenti vigenti, gli ascensori debbono essere periodicamente controllati nell’osservanza del Decreto del Presidente della Repubblica 30.04.99, n.162.
Il “Proprietario dello stabile o il suo legale Rappresentante” debbono osservare l’obbligo di effettuare la regolare manutenzione all’impianto e di sottoporlo, collaudato, omologato E.N.P.I. od I.S.P.E.S.L. oppure CE, nell’ambito delle direttive della Comunità Economica Europea, direttive CEE dell’approccio globale, alla verifica periodica biennale affidandolo prioritariamente, come da Art. 12. del D.P.R. 30 aprile 1999,  ad Organo Preposto ATS che ne abbia accettato l’incarico, nonché la ditta di manutenzione, abilitata, Art.15. 2. co.2.

Le disposizioni del DPR 162/99 si applicano a tutti gli ascensori e montacarichi così come definiti nel citato DPR all’Art.1, con le seguenti esclusioni:

  • impianti a fune, comprese le funicolari, per il trasporto di persone;
  • gli ascensori specificatamente progettati e costruiti per scopi militari o per il mantenimento dell’ordine pubblico;
  • gli ascensori al servizio di pozzi miniera;
  • gli elevatori di scenotecnica;
  • gli ascensori installati in mezzi di trasporto;
  • gli ascensori collegati ad una macchina e destinati esclusivamente all’accesso al posto di lavoro;
  • i treni a cremagliera;
  • gli ascensori da cantiere.
  • Verifiche impianti ascensore a Direttiva 95/16/CE:
    • collaudi di serie in allegato sesto;
    • collaudi di unico prodotto in allegato X, decimo (modulo G);
    • analisi tecnica del progetto;
    • attestazioni di conformità CE.
  • Verifiche ispettive biennali di legge:
    • piattaforme elevatrici per disabili ai sensi della Circolare Ministeriale n. 157296.

La metodica nello svolgimento della verifica.

Le principali fasi nello svolgimento delle verifiche sono:

  • l’Analisi documentale:
    • libretto omologazione impianto;
    • schemi elettrici ed oleodinamici;
    • disegni meccanici d’assieme;
    • documentazione di conformità accessoria.
  •  le Verifiche ispettive:
    • verifica sullo stato di manutenzione degli impianti;
    • verifiche funzionali sulle sicurezze;
    • verifica sull’applicazione della Normativa Istituzionale.

Le verifiche periodiche ai  sensi del D.P.R. n. 162/99 art. 13, vengono effettuate dopo aver ricevuto l’ affidamento incarico in forma scritta, da parte del proprietario dell’ impianto o dal legale Rappresentante.

Distretto Valtellina e Medio Alto Lario all’indirizzo e-mail (PEC) : impiantistica@pec.ats-montagna.it

Distretto Valcamonica all’indirizzo e-mail : impiantistica.vcs@ats-montagna.it

Richiesta di verifica periodica su ascensori e montacarichi (Valtellina e Medio Alto Lario)
Richiesta di verifica periodica su ascensori e montacarichi (Valcamonica)

Si ricorda  che le prestazioni sono onerose e soggette a tariffario come  indicato dalla delibera  ATS della Montagna n.170/2016 Tariffario prestazioni del servizio impiantistica.

Print Friendly, PDF & Email