Ispezione impianti macellazione


ISPEZIONE IN IMPIANTI DI MACELLAZIONE.

Il controllo presso gli impianti di macellazione è una delle attività storiche della Veterinaria Ufficiale.

Tale attività ha come finalità ultima la liberalizzazione o meno al consumo umano delle carni e consiste in una sistematica verifica al macello degli animali vivi, delle carcasse ottenute, dei visceri e della documentazione di scorta.

In Italia, ai sensi del Reg. (CE) 854/2004, l’Autorità Competente individuata è il Veterinario Ufficiale. Questi è il responsabile del giudizio finale sul destino delle carni ispezionate presso i macelli preventivamente autorizzati.

Punti fondamentali dell’attività ispettiva:
•    raccolta informazioni sulla catena alimentare;
•    visita ante mortem;
•    verifica benessere degli animali;
•    ispezione post mortem;
•    gestione materiale specifico a rischio (MSR);
•    corretto campionamento per le prove di laboratorio, ove previsto.

La visita sanitaria post mortem sulla carcassa e sui visceri è il momento più importante e consiste in:
•    esame visivo;
•    palpazione organi;
•    eventuali incisioni.
Al giudizio finale, favorevole o non, fanno seguito le registrazioni.

L’animale per poter essere macellato deve essere scortato da passaporto identificativo (ove previsto) e dalla dichiarazione di provenienza e di destinazione degli animali (Mod. 4 integrato) a firma del proprietario/detentore sul quale sono raccolte le seguenti informazioni:
•    identificazione dell’animale;
•    eventuale utilizzo di farmaci nei 90 gg antecedenti la macellazione;
•    informazioni sulla catena alimentare;
•    modalità di trasporto verso il macello.

Print Friendly, PDF & Email