Riconoscimento delle imprese alimentari ai sensi dell’art.6 comma 3 del Reg. CE 852/2004


L’autorizzazione in forma di riconoscimento ai sensi dell’art. 6 comma 3 del Reg. (CE)  852/2004 è demandato al Servizio  Igiene Alimenti e Nutrizione dell’ATS.

Gli stabilimenti che devono seguire la procedura di riconoscimento sono:

– stabilimenti che effettuano  produzione, commercializzazione e deposito di quei prodotti che la normativa comunitaria comprende all’interno della categoria denominata “Food Improvement Agents” ovvero gli additivi, gli aromi e gli enzimi destinati ad uso alimentare;

– stabilimenti che producono/confezionano  alimenti per gruppi specifici di popolazione, ovvero formule per lattanti e formule di proseguimento, alimenti a base di cereali ed altri alimenti per la prima infanzia, alimenti ai fini medici speciali, sostituti dell’intera razione alimentare giornaliera per il controllo del peso, integratori alimentari, alimenti addizionati di vitamine e minerali;

– stabilimenti che producono germogli.

La procedura disciplina le seguenti tipologie:

  • avvio di nuovi stabilimenti o di nuova linea produttiva in impianto esistente non riconosciuto;
  • aggiornamento del riconoscimento a seguito di modifiche strutturali e/o impiantistiche e/o di gamma produttiva;
  • cambio di ragione sociale, di rappresentante legale, di toponomastica;
  • revoca del riconoscimento a seguito di cessazione completa dell’attività produttiva oggetto di riconoscimento.

In allegato facsimile delle domande di riconoscimento per:

  • attività di produzione/commercializzazione/deposito di additivi/enzimi/aromi ad uso alimentare (modello A1);
  • attività di produzione/confezionamento alimenti per gruppi specifici di popolazione, integratori, alimenti addizionati di vitamine e minerali (modello A2);
  • attività di produzione germogli ad uso alimentare (modello A3).

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email