Ufficio di Protezione Giuridica – UPG


Con Delibera n.  344 del 17 luglio 2008 l’ASL della Provincia di Sondrio, in attuazione della L. R. 3/2008, ha istituito l’Ufficio di Protezione Giuridica (UPG) delle persone prive di autonomia o incapaci di provvedere ai propri interessi.

A seguito dell’applicazione della L.R. 23/2015 l’UPG è ora di competenza delle ASST :

ASST Valtellina e Alto Lario

ASST Valcamonica

Affiancandosi a tutte le istituzioni pubbliche e private che già si occupano di questi temi, l’Ufficio ha l’obiettivo di promuovere il benessere e l’inclusione sociale della persona e della famiglia, ispirandosi ai principi del rispetto della persona e della valorizzazione della famiglia,  e favorisce i procedimenti per il riconoscimento degli strumenti di tutela delle persone incapaci e dell’amministrazione di sostegno.

L’UPG offre un servizio gratuito informativo e di raccordo con le altre Pubbliche Amministrazioni, con gli Uffici di Piano, con il Terzo Settore in particolare con il CSV di L.A.VO.P.S., che si occupano delle situazioni di incapacità e di tutela.

L’Ufficio di Protezione Giuridica:
• collabora alla promozione di attività informative, formative e promozionali  della figura dell’Amministratore di Sostegno;
• assicura le informazioni a tutti coloro che ne avessero interesse e che ne facciano richiesta;
• facilita tutti i necessari contatti con gli uffici giudiziari e con i servizi comunali del territorio provinciale competenti;
• supporta direttamente gli  interessati e i servizi sanitari e sociali competenti nella fase di presentazione della richiesta di nomina (ricorso) dell’Amministratore di Sostegno al Giudice Tutelare presso il Tribunale Ordinario;
• supporta i cittadini che già svolgono la funzione di Amministratore di Sostegno;
• promuove e favorisce azioni di ricognizione dei bisogni di protezione giuridica, di informazione, orientamento e sostegno alla persona, alle famiglie e ai servizi sanitari e sociali competenti;
• effettua ricognizioni, in particolare presso le strutture residenziali del territorio provinciale, e  verifica che sia assicurata una puntuale ed esaustiva informazione agli interessati e alle loro famiglie in merito agli strumenti di protezione giuridica, fin dal momento della presentazione della domanda di ricovero.

A chi è rivolta la prestazione
Al soggetto interessato, alla sua famiglia, ai servizi sanitari e sociali che provvedono direttamente alla sua cura e assistenza,  i quali svolgono in ogni caso un fondamentale ruolo di supporto, agli amministratori di sostegno e ai tutori già nominati dal Giudice Tutelare.

Print Friendly, PDF & Email