Acque di balneazione, nel territorio dell’ATS la qualità è eccellente

Promossa a pieni voti la qualità delle acque dei laghi presenti sul territorio dell’ATS della Montagna. Dal lago di Iseo al lago Moro in Valcamonica passando per il lago di Novate Mezzola in provincia di Sondrio fino al lago di Como, sono complessivamente 17 i punti di balneazione  10 in Alto Lario, 5 in Valcamonica e 2 in provincia di Sondrio – monitorati dall’ATS della Montagna che, come è ormai noto, effettua tutti i controlli sulla qualità delle acque attraverso una capillare e costante verifica a maggior garanzia di tutti cittadini e i turisti che, con l’arrivo della bella stagione, decidono di frequentare le località balneari presenti sul suo territorio. La normativa fissa l’inizio della stagione balneare il 1° maggio di ogni anno con conclusione alla fine di settembre. I controlli, da parte dei tecnici della prevenzione, però iniziano ad aprile (un mese prima dell’inizio della stagione). Con cadenza mensile vengono effettuati i prelievi delle acque da sottoporre ad analisi batteriologica presso i Laboratori di Prevenzione competenti per territorio.
Anche su questo fronte è stratta la collaborazione fra l’ATS e i Comuni. Durante la stagione estiva si provvede inoltre alla vigilanza sulle aree di balneazione e sulle eventuali strutture ad essa destinate, verificando che l’utenza possa accedere in sicurezza e senza incorrere in problemi di natura igienico-sanitaria. Infine, in caso di esiti analitici non conformi si provvede inoltre alla comunicazione tempestiva al Comune proponendo adeguate misure, quali il divieto temporaneo di balneazione fino alla normalizzazione della situazione. Qualsiasi utente può comunque verificare gli esiti dei controllo che sono  aggiornati in tempo reale e consultabili sul portare acque del Ministero della Salute www.portaleacque.salute.gov.it.