Consumo di carni di selvaggina, l’ATS della Montagna organizza un corso rivolto ai cacciatori

Il consumo di carni di selvaggina cacciata, soprattutto nei territori montani, è in costante aumento, per le riconosciute qualità. E’ quindi necessario che i cacciatori acquisiscano sempre maggiori conoscenze anche in materia igienico – sanitaria ai fini di una maggior sicurezza alimentare. L’ATS della Montagna, con l’Area di Coordinamento Territoriale Vallecamonica – Sebino, Struttura dipartimentale Veterinaria, in collaborazione con i Comprensori Alpini di Caccia presenti sul territorio, ha pertanto organizzato per i giorni 31 maggio e 5 giugno 2017 un corso rivolto ai cacciatori che intendono intraprendere a qualsiasi titolo “un’ attività venatoria con finalità commerciale”. L’iniziativa è aperta anche a tutti i cacciatori interessati ad acquisire competenze utili a svolgere una caccia più consapevole per gli aspetti normativi igienico – sanitari connessi al consumo di carni di selvaggina cacciata. Gli incontri si terranno presso l’Auditorium Mazzoli, in Piazzetta Tassara 3, a Breno, dalle ore 18.00 alle ore 22.00. L’evento formativo rientra nelle attività previste dalla DGR 7/11/2014 “Determinazioni in ordine ai requisiti igienico sanitari per l’immissione in commercio ed il consumo di carni di selvaggina selvatica” e consentirà ai partecipanti, dopo aver superato l’esame finale, di acquisire l’attestazione di “Persona Formata”. Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Area di Coordinamento Territoriale Vallecamonica – Sebino telefonando al numero 0364 329415.

Print Friendly, PDF & Email