Campagna antinfluenzale al via dal 3 novembre.

Da lunedì scorso, 12 ottobre, è possibile prenotare presso l’ASST Valtellina e Alto Lario e dal 26 ottobre presso l’ASST Valcamonica, mentre la somministrazione dei vaccini presso:

  • i punti vaccinali delle due ASST
  • il proprio medico di medicina generale
  • il proprio pediatra 

inizierà operativamente il prossimo 3 novembre.

Accordarsi preventivamente tramite la prenotazione telefonica è fondamentale per garantire il rispetto delle norme di distanziamento ed evitare la formazione di assembramenti.

A causa dell’emergenza da Covid-19 la vaccinazione, inoltre, rappresenta  un importante alleato soprattutto per le persone a rischio e per semplificare la gestione e le diagnosi tra i casi simil Covid-19 e quelli di influenza stagionale, i cui sintomi sono tra loro molto simili.

Categorie e calendari

La somministrazione dei vaccini partirà in anticipo, ovvero il 19 ottobre, rispetto alla data del 3 novembre per i pazienti fragili e le donne in gravidanza.

A novembre, sarà il turno degli over 65 e a seguire gli operatori sanitari e i bambini fino al sesto anno, infine sarà promossa anche tra gli over 60 sani.

Ci si potrà rivolgere: 

  • ai Medici di Medicina Generale che aderiscono alla campagna a partire dal 19 ottobre
  • ai Pediatri di famiglia che aderiscono alla campagna a partire da metà novembre
  • ai Centri vaccinali delle ASST tra il 3 ed il 9 novembre;

Il vaccino sarà inoltre reso disponibile presso tutte le RSA e le altre strutture sociosanitarie.

Dove ci si vaccina e come si prenota

 

ASST Valtellina Alto Lario

Centri Vaccinali di: 

  • Bormio /Livigno – 3296605926
  • Tirano – 0342 707213
  • Sondrio /Chiesa Valmalenco – 0342 555578
  • Morbegno – 0342 643392
  • Chiavenna – 0343 67310
  • Dongo – 0344 973519

Per quanto riguarda l’ASST Valtellina e Alto Lario è possibile anche prenotare compilando l’apposito modello sul sito www.asst-val.it: lasciando i propri dati si verrà richiamati per fissare l’appuntamento.

 

ASST Valcamonica

Centri Vaccinali di: 

  • Breno
  • Esine
  • Darfo
  • Pisogne
  • Edolo

Per gli adulti è possibile prenotare dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.00 e il sabato dalle 8.00 alle 12.00 telefonando al numero 0364 439595.

Per i minori è possibile prenotare il martedì dalle 9.00 alle 12.00 e il mercoledì e giovedì dalle 13.30 alle 15.30 telefonando al numero 0364 329421.

 

Dati Campagna 2019

Lo scorso anno, sul territorio dell’ATS della Montagna, sono state vaccinate circa 49.000 persone, di cui 37.000 ultrasessantacinquenni con una copertura, in questa fascia di età, pari al 52%.

Obiettivo primario della vaccinazione antinfluenzale è sempre la protezione dei soggetti che, in caso di infezione, potrebbero riportare complicanze più gravi: persone di età pari o superiore ai 65 anni (nati nel 1955 e precedenti) e che, a prescindere dall’età, sono affette da malattie croniche come ad esempio diabete, tumori, patologie dell’apparato respiratorio, cardiocircolatorio, renale, del sangue. In tutti questi casi la vaccinazione è offerta gratuitamente. Il vaccino è inoltre particolarmente raccomandato alle donne che all’inizio della stagione epidemica si trovino nel secondo o terzo trimestre di gravidanza. Quest’anno infine il vaccino sarà offerto gratuitamente anche ai bambini dai 2 ai 6 anni di età.

Oltre alla vaccinazione, è utile, in particolare quest’anno, ricordare che, la trasmissione dei virus influenzali, ma non solo, può essere contenuta adottando delle semplici misure comportamentali: utilizzo della mascherina, lavaggio frequente delle mani, rispetto del distanziamento sociale laddove previsto e l’isolamento volontario a casa e consultazione del proprio medico in caso di malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale.

Chi si deve vaccinare

Le persone a maggior rischio di complicanze correlate all’influenza sono i soggetti appartenenti alle seguenti categorie:

  • donne che all’inizio della stagione influenzale si trovano in gravidanza o nel periodo “post partum”
  • persone affette da patologie che, in caso di influenza, possono sviluppare gravi complicanze
  • familiari e contatti (adulti e bambini) di soggetti ad alto rischio di complicanze (indipendentemente dal fatto che il soggetto a rischio sia stato o meno vaccinato)
  • soggetti over 65 anni
  • individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti;
  • soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo (ad es. Medici e personale sanitario, forze dell’ordine…)
  • personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani

A tutte queste persone la vaccinazione è offerta gratuitamente e sarà promossa attivamente.

Per garantire una più ampia tutela della popolazione, quest’anno, la vaccinazione sarà offerta gratuitamente anche ai bambini (fino ai 6 anni) e alle persone di età compresa tra i 60 e i 64 anni.

In particolare, per i bambini dai 2 ai 6 anni sarà utilizzato un vaccino spray attenuato, quadrivalente vivo: un vaccino sicuro, efficace e decisamente più semplice da somministrare ai più piccoli.

VALTELLINA E ALTO LARIO, SEDI E ORARI

VALCAMONICA, SEDI E ORARI

VALTELLINA BAMBINI, SEDI E ORARI

VALTELLINA DONNE INCINTE, SEDI E ORARI