Stradoni alla scoperta del territorio: “Ho trovato un’Agenzia in buona salute”.

Giorni intensi per il nuovo direttore generale dell’ATS della Montagna, Raffaello Stradoni che dal suo arrivo  – lunedì scorso – ha subito voluto iniziare un viaggio conoscitivo del territorio nonché di tutte le strutture, le attività e i servizi in capo all’Agenzia. Non solo, l’agenda di Stradoni è già fitta anche di incontri istituzionali per iniziare al meglio il suo mandato nel segno  – come da lui stesso ribadito – della continuità e della collaborazione. Ascolto, dunque, è massima attenzione alle istanze che arrivano dal territorio. Stradoni ha già fatto una breve visita al Distretto della Valcamonica incontrando i collaboratori della sede di Breno. Stamane è stata la volta dell’Alto Lario con una tappa a Sorico presso l’unità mobile di AREU adibita a punto vaccinale e successivamente all’Ospedale di Gravedona dove ha incontrato la dirigenza. Il pomeriggio, invece, il nuovo DG è atteso presso la direzione generale dell’ASST Valtellina e Alto Lario. “Sono appena arrivato  – dichiara Stradoni – e mi sto ancora ambientando come è normale che sia. I colleghi della mia direzione strategica mi stanno aiutando e supportando guidandomi con pazienza alla scoperta di un’azienda che devo dire ho trovato in buone condizioni di salute. L’Agenzia  – prosegue – è ben strutturata, certo i problemi ci sono, come ci sono ovunque, ma sono comunque noti e monitorati. Ricevo, dunque, una buona eredità che cercherò di mantenere tale in termini di qualità dei servizi”. Nel corso delle prossime settimane, il nuovo direttore generale avrà anche il piacere di poter fissare un incontro con i referenti della stampa locale dei due Distretti per illustrare obiettivi e progetti dei prossimi mesi.