Coronavirus: domande e risposte.

Tutte le informazioni ad oggi disponibili sul nuovo Coronavirus sono reperibili ai seguenti link:

Numero Verde 1500 : linea dedicata, attiva H24

Per le scuole:

Vista la Circolare del Ministero della Salute n. 0004001 dell’8 febbraio 2020 ad  oggetto “Aggiornamenti alla circolare ministeriale prot. del 01.02.2020 con riferimento alle indicazioni per la gestione nel settore scolastico degli studenti di ritorno dalle città a rischio della Cina” si forniscono le seguenti indicazioni per le scuole e i servizi per l’infanzia del territorio di ATS Montagna:

  • In caso di imminente/avvenuto rientro di alunni dalla Cina da meno di 14 giorni, il Dirigente Scolastico  ne dà comunicazione via email all’ ATS della Montagna
    all’ indirizzo:
    malattie.infettive@ats-montagna.it

La comunicazione deve riportare:

  • nome e cognome del bambino/alunno
  • recapiti telefonici dei genitori
  • indirizzo di casa
  • scuola, classe e sezione di frequenza
  • data di rientro
  • nome e numero di telefono del referente scolastico
  • sarà cura di ATS della Montagna prendere contatti con la famiglia per le valutazioni del caso
  • non è previsto alcun certificato di riammissione né da parte del Pediatra/Medico di famiglia , né da parte di ATS  di famiglia, né alcuna comunicazione di ATS di riscontro in merito alle attività di sorveglianza sui bambini/alunni di rientro dalla Cina; in caso di necessità  ATS contatterà la scuola.
  • eventuali provvedimenti di sorveglianza al domicilio sono di natura fiduciaria e non coercitiva
  • nel caso di insorgenza di febbre/tosse/difficoltà respiratorie in bambino/alunno rientrato dalla Cina nei 14 giorni precedenti e non in sorveglianza domiciliare è necessario chiamare il 112
  • le indicazioni riguardano esclusivamente i bambini/alunni di rientro dalla Cina,  e non sono  considerate  segnalazioni di altro tipo ad esempio riguardanti il rientro dalla Cina dei genitori o di altri famigliari di bambini/alunni.

ATS della Montagna fornisce costanti aggiornamenti ed informazioni di dettaglio ai Medici di Medicina generale, Pediatri di Libera Scelta, Medici di Continuità Assistenziale ed alle strutture sanitarie operanti sul proprio territorio, attraverso canali istituzionali.